• Ama l’italiano. Lingua & Cultura

    Ama l’italiano. Lingua & Cultura

  • ADA PLAZZO

    ADA PLAZZO

  • Helena Mariño Ruiz

    Helena Mariño Ruiz

  • Yara Alberio

    Yara Alberio

  • SALVATORE LICITRA

    SALVATORE LICITRA

  • CESARE USAI

    CESARE USAI

  • Sara Sandrino

    Sara Sandrino

  • Cursos otras entidades

    Cursos otras entidades

  • Floriana Cassoni

    Floriana Cassoni

  • Ama l’italiano. Lingua & Cultura

    Per conoscerci di più!

    Stai per imbarcarti in un viaggio eccitante che ti aprirà la porta a un ricordo a volte dimenticato perché dal 2008, quando tutto iniziò, fino al giorno d’oggi, sono successe molte cose, si sono portati a termine molti progetti e sacrifici che sono stati riscattati da un’immensa soddisfazione e conferma della nostra filosofia.

    Questo è un ricordo di molto, molto tempo fa… quando Ama l’italiano era solamente un sogno e mentre noi sognavamo, la realtà prendeva forma e le persone si avvicinavano piene di curiosità. La stampa dice:

    Licenza Creative Commons
    Prensa diCentro Ama l’italiano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

  • ADA PLAZZO

    Coordinadora didattica. Formadora DITALS e insegnante d'italiano

    Ada Plazzo, nata a Napoli, si è laureata in Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Roma Tre e si è specializzata in linguistica presso la   Karls Ruprecht Universität de Heidelberg (Germania).

    Ha ottenuto le certificazioni DITALS dell’Università per stranieri di Siena e DILIT della International House de Roma, finalizzate alla didattica e all’insegnamento dell’italiano come lingua straniera.

    Dopo essersi stabilita nella città catalana, ottenne un Master in Costruzione e Rappresentazione di Identità Culturali presso la UB.

    Nel suo curriculum professionale figurano la sua collaborazione con  la Camera del Commercio Italiana del Perù per l’italiano commerciale, come traduttrice, interprete e redattrice, così come la sua esperienza come coordinatrice dei corsi di italiano della scuola Lingua Sì di Orvieto.

    Arrivò a Barcellona nel 2006 diventando, attraverso un concorso, professoressa dell’ Istituto Italiano di Cultura, periodo nel quale divenne anche membro della commissione per le certificazioni ufficiali CELI, CILS e CIC.

    Formatrice certificata presso l’Università per Stranieri di Siena é responsabile degli esami della certificazione DITALS.

    Collabora anche con vari Centri Civici, offrendo il suo bagaglio culturale come insegnante di italiano e organizzatrice di eventi culturali.

    Cura il blog Insegnare italiano che passione, reti sociali e TIC.

    Se vuoi avere qualche novità e suggerimenti per l’apprendimento dell’italiano o scoprire un pochino in più la cultura italiana, puoi trovarmi qui:

    @AdaItaliano

    Italiano con Ada, Barcelona

    italianoconada

    Licenza Creative Commons
    Quienes somos diCentro Ama l’italiano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale

  • Helena Mariño Ruiz

    Il nostro braccio destro

    Helena Mariño Ruiz, nata a Barcellona, possiede una laurea in Comunicazione Audiovisiva conseguita presso l’Università Blanquerna; successivamente ha completato gli studi con un corso di specializzazione in sceneggiatura filmica presso la ESCAC.

    In questi anni la sua carriera si è orientata al mondo della fiction, lavorando come script supervisor in produzioni come “Barcellona nit d’Hivern”, El crac” e molteplici progetti per i produttori come “El Terrat de produccions”, “Intricate” o “ESCAC Films”.

    Si è anche lanciata in progetti propri come quello finalista allo Short Film Festival di Navarra “El entierro de Jose Luis Saguaren” o “Como lágrimas en la sal”, che vedono Ivana Baquero come protagonista e che sono attualmente concorrono in diversi festival.

    Parallelamente ai suoi interessi in fiction, si è dedicata a sviluppare le sue inclinazioni per ampliare i propri orizzonti personali, ha coltivato le sue abilità linguistiche attraverso corsi di perfezionamento di lingua inglese o attraverso la scoperta del francese.

    Senza alcun dubbio l’italiano è al momento la lingua che rappresenta il suo principale interesse, dato che ama il Belpaese e le sue persone. Per questo stesso motivo al momento lavorare svolgendo mansioni di supporto amministrativo nel nostro Centro.

  • Yara Alberio

    Insegnante di italiano

    Yara Alberio, nata a San Paolo, è figlia di italiani, frequenta a San Paolo la scuola italiana e decide, nel 1997, di trasferirsi in Italia.

    A Milano si laurea in Filosofia, presso l’Università degli Studi e inizia il suo impegno in ambito educativo lavorando in associazioni che si dedicano alla promozione del diritto allo studio.

    Nel 2007 ritorna in Brasile, dove collabora con diversi istituti che si dedicano all’insegnamento della lingua italiana (Scuola Italiana, Istituto Italiano di Cultura, Instituto Cultural Italo Brasileiro), lavorando sia con bambini che con adulti. Dal 2013 si dedica inoltre alla somministrazione degli esami CILS.

    Dopo essersi laureata in Pedagogia in Brasile, collabora con associazioni locali che si occupano di educazione e con scuole pubbliche, a San Paolo e altre località del paese.

    Attualmente vive a Barcellona, dove frequenta un Master in Educazione, alla UB e dove collabora con Ama l’italiano come insegnante.

  • SALVATORE LICITRA

    Insegnante di italiano

    Salvatore Licitra, originario di Giarratana, piccolo paese della provincia di Ragusa (Sicilia), si è laureato in Storia dell’Arte presso l’Università della Tuscia di Viterbo. In seguito ha conseguito un Master in Ricerca e Gestione del Patrimonio Storico, Artistico e Culturale presso la Universidad de Murcia.

    Nel 2011 ha ottenuto la certificazione CEDILS presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, finalizzata alla didattica e all’insegnamento dell’italiano come lingua straniera.

    Il suo curriculum comprende varie esperienze nell’ambito della gestione del Patrimonio storico e culturale. Ha realizzato collaborazioni con il Museo di Bellas Artes “San Pio V” di Valencia y con quello di Murcia.

    Negli ultimi due anni ha lavorato presso il Parco Archeologico di Travo (Piacenza, Italia) e presso il  Lismore Heritage Centre di Lismore (Waterford, Irlanda).

    L’amore per la sua terra e il suo paese lo hanno spinto verso l’insegnamento dell’italiano, con esperienze nei centri accademici dell’Italia e della Spagna, come la Escuela Oficial de Idiomas di Elche.

    Dal Novembre 2013 vive a Barcellona e collabora come insegnante con Ama l’Italiano.

  • CESARE USAI

    Insegnante di italiano

    Cesare Usai, originario di Sassari, si è laureato in Lettere e Filosofia presso l’Università Alma Mater di Bologna. In seguito si è specializzato in Filosofia del linguaggio per il suo orientamento verso la comunicazione.

    Nel 2014 ha ottenuto la certificazione DITALS II dell’Università per Stranieri di Siena, finalizzata alla didattica e all’insegnamento dell’italiano come lingua straniera. Ha partecipato anche a vari corsi di aggiornamento in Italia e in Spagna, organizzati dalla casa editrice ALMA sul metodo comunicativo e l’approccio globale.

    Il suo curriculum comprende varie esperienze nell’ambito della gestione del linguaggio informatico. Ha realizzato collaborazioni con l’impresa Apple Italia.

    Negli ultimi due anni ha lavorato come professore di italiano come lingua non materna per il VPK di Sant Boi con finalità ludiche e ricreative per i giovani.

    Dal Gennaio 2012 collabora con il Centro Culturale Ama l’Italiano in qualità di insegnante.

  • Sara Sandrino

    Insegnante di italiano

    Sara Sandrino, originaria di Ceva, un paesino che si trova nella regione del Piemonte, si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università di Genova.

    Vive da tempo a Barcellona dove ha lavorato per l’organizzazione di progetti europei per il Museo Marítimo e per Tallers Oberts nel Fad, Foment Art e Disseny.

    Ha ottenuto il certificato Ditals I, rilasciato dall’Università di Siena, e dal 2014 è insegnante di italiano presso vari Centri Civici della città, dove da anche lezioni di cucina. Dal 2015 collabora con il Centro Ama l’italiano.

    Le sue passioni sono la fotografia di viaggio, le lingue e la cucina. Non esitate a chiederle delle sue avventure e dei suoi esperimenti culinari!

  • Cursos otras entidades

    In quanto referente per la formazione in lingua e cultura italiana, il Centro Ama l’italiano partecipa in modo transversale a progetti interculturali con alcune entità di Barcelona.cat e offre taller di iniziazione all’italiano, di cucina italiana e di cinema.

    Tramite i seguenti link è possibile accedere alle web dei centri dove AMA realizza i suoi corsi. Per iscriversi e risolvere altre tematiche di ambito amministrativo si deve comunicare direttamente con i centri interessati:

    pou-de-la-figuera

    Licenza Creative Commons
    Otras entidades diCentro Ama l’italiano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

  • Floriana Cassoni

    Insegnante di italiano

    Floriana Cassoni, nata a Latina, città di una provincia del centro Italia, è laureata in lingue e Letterature Straniere presso l’Università La Sapienza di Roma e ha approfondito i suoi studi con un corso di laurea specialistica in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Istituto Universitario di Studi Europei di Torino.

    Dopo diverse esperienze di vita e di lavoro in vari paesi d’Europa, dove ha approfondito ed esplorato il settore delle istituzioni internazionali, ha intrapreso la strada dell’insegnamento dell’italiano a stranieri dopo aver vinto un concorso per insegnare presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona. Dal 2004 ha inizio la sua nuova vita nella Ciudad Condal, dove si dedica con entusiasmo a dare lezioni di lingua e cultura italiana in diverse scuole, aziende e istituzioni pubbliche.

    Parallelamente sviluppa la sua creatività e la sua voglia di diffondere l’apprendimento delle lingue creando per i dispositivi Apple l’applicazione “Apprendo”, utile per fare pratica sul lessico italiano e di altre lingue divertendosi.

    Nel tempo libero dipinge, balla, si interessa all’arte, alla cucina e, non appena può, esplora gli angoli remoti del mondo.